Quanto è importante saper elogiare gli altri?

Quando gli uomini smettono di dire cose belle, smettono anche di pensarle”. Scomodiamo Oscar Wilde per parlare di leadership ed elogi.


Immagino che nessuno si stupirà se dico che se chiedessimo alle persone di raccontarci i momenti migliori che hanno vissuto, le persone a un certo punto citeranno le occasioni in cui hanno ricevuto elogi e complimenti diretti, soprattutto dai propri superiori.

Bene, sappiate che questo non accade solo perché è “ovvio” che i complimenti ci facciano piacere, ma bensì per via di come funziona il nostro cervello. E le parole di Oscar Wilde descrivono in modo molto calzante la neuroscienza che sta alla base della strategia “Evidenziare il bene”, teorizzata da Shawn Achor.

Scopriremo quali sono i tre errori da evitare quando fai un elogio e come reagisce il nostro cervello se l'elogio non è formulato in modo corretto.

Avete capito bene, fare un elogio è un'arte sottile e un ottimo strumento di leadership.

Scopri i dettagli correndo a leggere il mio post completo scritto per Accademia della Felicità!