Come gestire i conflitti al lavoro

Più fai di tutto per evitare i conflitti e più ti ritrovi invischiat*? Lo so è una delle sensazioni più diffuse.
Se cerchi la definizione di conflitto, trovi diversi approfondimenti, ma tutte le definizioni hanno in comune un elemento. Il conflitto è una percezione e in quella percezione si crea lo spazio della sua stessa risoluzione.

Partiamo da un assioma: i conflitti sono parte integrante delle relazioni, non si possono eliminare. 

Il modo peggiore di gestire il conflitto è relazionarsi a esso con un approccio basico: vincere o perdere. Torto o ragione. Questo approccio ha due certezze: ci dimentichiamo della relazione tra le parti, chi “perde” cercherà a breve di rifarsi.

Come se ne esce? Ti propongo la terza via, corri a leggere il post completo su Accademia della Felicità!