Accettazione: forza o alibi?

Il verbo accettare dopo oltre due anni da dimenticare non è certo il più in voga… e se c’è qualcosa di cui ne abbiamo senza dubbio fin sopra i capelli è proprio accettare cose, situazioni e/o persone che non ci piacciono.

Eppure, mi tocca dirti che se vuoi migliorare la fiducia in te stess* e lavorare sul cambiamento, il primo step è lavorare sull'accettazione.

Il concetto è scomodo ma per renderlo più piacevole immagina che sia una cheescake a strati. L’accettazione di sé è qualcosa che implica l’azione, è qualcosa che tecnicamente si fa, senza accettazione non c’è amore per sé stessi e, senza amore per sé stessi, non c’è autostima.

Ma veniamo alla nostra cheescake... anzi te lo racconto sul blog di Accademia della Felicità!